Nanomedicina e Nanotossicologia

 

Componenti

Nome e cognomeTelefonoE-MailRuolo
Bianca Baroli
(Responsabile)
070 675 8717bbaroli@unica.itRicercatore

Linee di ricerca

  1. Studio della penetrazione e/o permeazione cutanea di nanoparticelle metalliche e lipidiche, anche contenenti molecole di interesse biologico (nanotossicologia, oncologia)
  2. Sviluppo e caratterizzazione di nanoparticelle metalliche e lipidiche
  3. Studi di tossicità in vitro
  4. Colture cellulari umane primarie, staminali, tumorali

Strumentazione
I laboratori di Nanomedicina, oltre alla abituale strumentazione presente in un laboratorio chimico-biologico, sono dotati della seguenti apparecchiature: microscopio rovesciato a trasmissione di luce e fluorescenza completo di telecamera e software per acquisizione di immagine; un altro microscopio rovesciato utilizzato per le operazioni di routine nelle colture cellulari; spettrofotometro UV-Vis; HPLC completo di autocampionatore (max 144 campioni), forno, termostatazione dei campioni; cappa a flusso laminare verticale; incubatore CO2; 3 diverse lampade UV per il processo di fotopolimeri zzazione; stereomicroscopio; lettore di piastre; microcentrifuga; centrifuga refrigerata; fluorimetro; celle di diffusione verticale per lo studio della penetrazione/permeazione transdermica; apparecchio per la misurazione della conducibilità cutanea. I laboratori sono attrezzati per la criocongelazione in azoto liquido e in freezer -80°.

Collaborazioni
Università di Santiago de Compostela (ES); Massachusetts Institute of Technology (USA); Università Federico II (Na); Università di Belgrado (RS).

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar