Storia della Sezione di Microbiologia e Virologia

 

La Sezione di Microbiologia e Virologia comprende i microbiologi e virologi provenienti dal vecchio Istituto di Microbiologia voluto dal professor Bernardo Loddo e creato per gemmazione dall’allora Istituto di Igiene a metà degli anni ’70, con l’intento di creare un gruppo di lavoro dedicato allo studio della virologia e soprattutto dei farmaci antivirali. Di quell’Istituto sono ancora presenti alcuni dei primi allievi di B. Loddo, tra cui Paolo La Colla, Alessandra Pani e Raffaello Pompei. Dopo la tragica scomparsa di B. Loddo nel 1979, l’Istituto ha visto una breve direzione da parte di Paolo Emilio Manconi, a cui è poi subentrato nel 1980 Giuseppe Satta, sardo ma proveniente dall’Università di Genova. G. Satta nel 1986 si è trasferito prima a Siena e poi a Roma Università Cattolica e ha lasciato la direzione dell’Istituto a Maria Laura Schivo, allieva di A. Spanedda e G. Brotzu, che è rimasta in carica fino al 1999. Nel frattempo i nuovi regolamenti per l’Università avevano fatto si che lo storico Istituto di Microbiologia confluisse nei nuovi Dipartimenti di Medicina Interna e Scienze Chirurgiche, fino al 2001, quando tutte le Microbiologie delle diverse Facoltà si sono riunite nel Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biomediche, oggi confluito nell’attuale Dipartimento di Scienze Biomediche, con l’ulteriore acquisizione del Prof. Aldo Manzin preveniente dall’Università di Ancona. Tra i docenti dell’originale Istituto di Microbiologia, oltre quelli ancora in carica all’Università di Cagliari menzionati sopra, è doveroso ricordare alcuni docenti ormai in pensione o in congedo, tra cui Maria Antonietta Marcialis, Elena Marongiu e Ornella Flore.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar