Presentazione

 

Il Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia raggruppa ricercatori di tre grandi aree disciplinari. La maggior parte degli afferenti svolge indagini su tematiche di ambito pedagogico, psicologico e filosofico, ma il Dipartimento annovera tra i suoi membri anche studiosi impegnati in altri campi (linguistica, letteratura, sociologia, informatica). Dal punto di vista metodologico le ricerche sono progettate e condotte con approcci specifici, di impianto teorico, storico ed empirico.

Al fine di perseguire gli scopi della propria missione istituzionale, la struttura del Dipartimento prevede i seguenti organi:
Consiglio del Dipartimento, Direttore, Vicedirettore, Giunta, Segreteria amministrativa. Svolgono funzioni di supporto le Commissioni istituite per la ripartizione di fondi di ricerca assegnati dall’Ateneo (Commissione Contributi d’Ateneo per la Ricerca-CAR, Commissione per i Progetti di Ricerca di Interesse Dipartimentale-PRID), Commissione per il Fondo Integrativo per la Ricerca-FIR), il Comitato Etico, la Commissione di Autovalutazione (CAV). Ulteriori commissioni sono nominate ad hoc dal Consiglio in relazione a contingenze specifiche. Per ulteriori dettagli si rinvia al paragrafo 3.

A partire dal 1.7.2015 il Dipartimento è diretto dal Prof. Pier Luigi Lecis, che ha provveduto a nominare quale Vice-Direttore la Prof.ssa Loredana Lucarelli (DR n. 1149 del 10.9.2015) e la Giunta, rappresentativa delle tre grandi aree afferenti al Dipartimento e approvata dal Consiglio (Verbale CdD del 14.10.15), che istruisce le pratiche connesse con la ricerca, la didattica e la terza missione.

Con il presente piano triennale il Dipartimento adegua la propria programmazione alle “Linee strategiche dell’Ateneo di Cagliari per il sessennio 2016-2021”, comunicate dal Magnifico Rettore in data 4 luglio 2016 con prot. 22042 e al Documento Strategico di Programmazione Integrata (DSPI) di Ateneo 2017-2021

Missione, visione, valori

 MISSION: Costituito nella configurazione attuale nel 2012, il Dipartimento nasce dalla confluenza dei tre Dipartimenti tradizionali di Filosofia, Pedagogia e Psicologia, con l’obiettivo di mettere a frutto in un profilo unitario dialettico le differenti competenze i tipo metodologico e culturale dialettico fra le tre aree disciplinari.

Per l’area di Filosofia convivono in rapporto alle tradizioni degli studi filosofici orientamenti di impostazione storica e di impostazione teorica, logico-linguistica ed epistemologica, con particolare attenzione alle forme della comunicazione scritta e digitale.

 

Per l’area di Pedagogia le linee di ricerca combinano attività di carattere teorico con ricerche di carattere applicativo fondate sulle tecnologie di insegnamento, l’educazione degli adulti, la pedagogia interculturale e i bisogni educativi speciali, con un’attenzione particolare al mondo della scuola ed alle altre agenzie che operano sul territorio.

 

Per l’area di Psicologia ci si avvale di modelli teorico-applicativi e di metodologie scientifiche elaborate nell’ambito della psicologia sperimentale, clinico-dinamica, sociale, del lavoro, dello sviluppo e dell’educazione e della psicometria, con particolare riguardo per i fattori psicologici, individuali e relazionali, che influenzano il benessere psico-sociale nel ciclo di vita e nei contesti sociali che lo caratterizzano nelle sue diverse fasi evolutive.

 

Questo assetto multidisciplinare e pluralistico risponde a una domanda sociale e culturale di sviluppo della ricerca, teorica ed applicativa, con trasferimento delle conoscenze in particolare sui terreni della formazione di insegnanti, psicologi ed esperti di comunicazione, anche digitale.

In accordo con le Linee strategiche d’Ateneo e il Documento Strategico di Programmazione Integrata (DSPI) gli obiettivi generali del Dipartimento mirano a un miglioramento della qualità della ricerca, della didattica e delle attività di terza missione, perseguito nell’ambito di un efficace utilizzo delle risorse disponibili, e orientato a una sempre più stretta e feconda interazione con il territorio e con le sue esigenze, in quanto espressione dei bisogni della collettività.

VISION: le finalità del Dipartimento sono perseguite sul piano della ricerca tramite la elaborazione e pubblicazione di saggi, monografie e articoli scientifici, l’organizzazione di incontri scientifici e culturali, come i convegni, seminari e workshop. In merito alla didattica il Dipartimento sostiene un’offerta formativa di primo, secondo e terzo livello. Quest’ultima caratterizzata dalla attivazione di master professionalizzanti e di un dottorato di ricerca. Relativamente alla terza missione il Dipartimento risponde alle domande di formazione che provengono dal territorio, in termini di processi di trasferimento dei risultati e delle ricerche, con particolare riguardo:

  • per l’area pedagogica ai rapporti con istituzioni scolastiche e formative;
  • per l’area psicologica a rapporti con strutture pubbliche e private, della sanità, della giustizia, delle organizzazioni produttive, educative e del tempo libero;
  • per l’area filosofica, sulla base delle pregresse esperienze, il Dipartimento si prefigge di sviluppare iniziative in collaborazione con altre strutture culturali locali.

VALUES: Per conseguire gli obiettivi strategici, tutte le attività sono improntate ai valori che rappresentano i principi ispiratori ed esprimono il patrimonio culturale e identitario dell’Ateneo. La condotta dei singoli organismi è ispirata a criteri di: Condivisione e partecipazione ai processi decisionali, Semplificazione, Assicurazione della Qualità e miglioramento continuo, Innovazione, Responsabilità sociale, Efficacia ed efficienza, Valutazione e Merito, Trasparenza, Pari Opportunità. In merito a quest’ultimo valore, il Dipartimento dispone di competenze specifiche e contribuisce alla formazione e sensibilizzazione del personale tecnico-amministrativo, dei docenti e ricercatori e degli studenti.

Per quanto riguarda la ricerca psicologica un apposito Comitato Etico del Dipartimento valuta che l’attività scientifica sia condotta nel rispetto dei Codici Etici dell’Associazione Italiana di Psicologia, dell’Ordine Nazionale degli Psicologi Italiani e della dichiarazione di Helsinki.

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar