Conferenza della Ricerca 2017

 

In questa pagina pubblichiamo le principali linee di ricerca del Dipartimento, che sono state presentate sotto forma di poster durante la Prima Conferenza della Ricerca del DICAAR, il 6 ottobre 2017.

 

La conferenza della ricerca 2017

Con la sua prima Conferenza della Ricerca il DICAAR – il “Dipartimento dell’Ambiente costruito” dell’Università di Cagliari – ha voluto non solo fare il punto sulla sua capacità di produrre ricerca e innovazione all’interno delle sue strutture, ma soprattutto aprirsi e mettersi in discussione rispetto al mondo della ricerca e dell’alta formazione a scala più ampia, e rivolgersi al territorio – istituzioni, imprese, società civile – in modo nuovo, più convinto ed efficace.

Il punto di partenza è la percezione che la crisi che attraversiamo ormai da un decennio sia “di sistema” e non congiunturale: essa mette in discussione i paradigmi su cui si fonda il nostro pensiero scientifico e anche la legittimità sociale del nostro agire e delle figure tecniche e professionali che formiamo. Risulta quindi ormai improponibile ogni netta distinzione tra la ricerca, l’alta formazione e la “terza missione” di fertilizzazione reciproca con il territorio e per il suo sviluppo.

La sfida della complessità nelle nuove forme che ha assunto nella società globalizzata – i nuovi linguaggi e codici di relazione che si affacciano velocemente nel mondo professionale, la necessità di interdisciplinarietà e di contaminazione di saperi e di competenze solo apparentemente lontane dal mondo dell’ingegneria e dell’architettura – sembra richiedere un ripensamento del riduzionismo spesso implicito nel modello di problem solving settoriale.

Il progettista delle “nuove qualità” – ambientali, infrastrutturali, architettoniche, urbanistiche e paesaggistiche – deve cogliere e sviluppare alcuni punti fondamentali dell’innovazione:

  • le risposte alla nuova responsabilità ambientale e sociale, nell’era del cambiamento climatico e delle sfide per il superamento della dipendenza dall’energia fossile;
  • la sfida cruciale, sul piano politico culturale e antropologico, della società multietnica, a cui non si può non rispondere sviluppando a fondo il pensiero critico e strategico;
  • nuovi fabbisogni di conoscenza, progettazione e gestione che l’universo digitale consente ed esige;
  • la sovrapposizione di linguaggi e conoscenze che un mondo dinamico in continua evoluzione richiede per poter meglio rispondere alle esigenze di cambiamento.

Da qui la nostra ipotesi di lavoro che tutto il settore dell’Ambiente costruito debba “apprendere” dalla crisi, e crescere – innovando – dentro la crisi. Se questo fosse vero, il passaggio attuale potrebbe e dovrebbe essere interpretato come un’opportunità per migliorare, se non in parte addirittura riconfigurare, la nostra identità scientifico-culturale in senso ampio.

Consapevoli delle difficoltà di queste sfide, abbiamo dunque pensato di costruire quest’occasione perché vogliamo ampliare il confronto con il mondo della ricerca e dell’alta formazione, con i tre Dipartimenti che insieme a noi nelle due Università della Sardegna presidiano i temi e le ricerche di ingegneria e architettura, e con esponenti del mondo scientifico nazionale, per focalizzarlo sulle grandi linee di tendenza della ricerca e dello sviluppo. E vogliamo ampliare il confronto con il mondo istituzionale, sociale e produttivo, che soprattutto nel pomeriggio sarà protagonista nell’incontro pubblico per la costituzione del nuovo Comitato di Indirizzo del Dipartimento.

[Scarica il pieghevole della Conferenza della Ricerca del DICAAR 2017]

 

Le linee di ricerca

I poster con la presentazione delle linee di ricerca sono stati suddivisi in quattro sezioni e una per Scuole di Dottorato e Master. Per consultare le linee di ricerca seguire i link qui sotto:

 

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar