Apr 202018
 

Giovedì 3 maggio alle ore 10 nell’Auditorium B, Campus Aresu, il professor Roberto Cazzola terrà una lezione dal titolo:

Come stranieri in patria. Profughi ebrei dai territori orientali dell’impero a Vienna

Il tema del rifiuto dello straniero è tragicamente attuale, e, nel caso in questione, è paradossale, poiché quegli “stranieri” erano cittadini austro-ungarici a tutti gli effetti. Ma l’antisemitismo demonizzò i profughi dalla Galizia e dalla Bucovina in modo sempre più tragico e violento: fino ai pogrom del 1938, dopo il cosiddetto Anschluss. Si parlerà di Roth, Morgenstern, Canetti, Sperber, Kafka, di Simmel (Georg), Schoenberg, Mahler, Miguel de Unamuno …

Roberto Cazzola nasce a Torino dove si laurea in Lettere moderne. Lavora dal 1974 al 1995 per Einaudi occupandosi

di storia, scienze umane e letteratura tedesca. Dal 1983 al 1985 insegna presso l’istituto di Romanistica dell’Università di Vienna. Dal 1995 al febbraio del 2018 è stato responsabile per Adelphi della letteratura tedesca.

Ha pubblicato articoli e racconti su giornali tedeschi, austriaci e italiani. Attivo anche come traduttore, scrive saggi e libri, tra i quali Il caso Austria. Dall’Anschluss all’era Waldheim con G. E. Rusconi, Einaudi, 1988; il volume di racconti La fedeltà Marcos y Marcos,1999, La delazione, Casagrande, 2009. Con quest’ultimo romanzo ha vinto nel 2010 il Premio Internazionale Mondello.

Studenti e interessati sono invitati a partecipare

In allegato la locandina

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar